I 20 nuovi presidi Slow Food

Svelate al Salone del gusto torinese altre piccole produzioni locali a rischio scomparsa

I 20 nuovi presidi Slow Food

Quest’anno al Salone del gusto 2014 sono stati presentati i 20 nuovi presidi di Slow Food, cioè piccole produzioni locali a rischio scomparsa tutelate dall’associazione fondata da Carlo Petrini.

Dopo aver definito un'area tipica, scelto i produttori  e steso un disciplinare di produzione che garantisca l’artigianalità e l’alta qualità del prodotto, Sloow Food invitta a far conoscere il prodotto a rischio scomparsa in tutto il mondo. Lo scopo dei presidi è infatti quello di preservare una tradizione locale, recuperare antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvando razze autoctone, antiche varietà di ortaggi o frutta dall’estinzione.

Ecco ora le 20 new entry sparse in tutta Italia:

  • il radicchio rosa di Gorizia (Friuli Venezia Giulia)
  • il nebbiolo di Carema (Piemonte)
  • la cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto (Piemonte)
  • il melo decio di Belfiore (Veneto)
  • la stortina veronese (Veneto)
  • il vinosanto affumicato dell’Alta valle del Tevere (Umbria)
  • la lenticchia di Rascino (Lazio)
  • il fagiolone di Vallepietra (Lazio)
  • la fagiolina di Arsoli (Lazio)
  • i chiacchietegli di Priverno (Lazio)
  • i giglietti di Palestrina (Lazio)
  • il fagiolo rosso scritto del pantano di Pignola (Basilicata)
  • la pera signora della valle del Sinni (Basilicata)
  • la soppressata e salsiccia del Vallo di Diano (Campania)
  • il sospiro di Bisceglie (Puglia)
  • il cavolo vecchio di Rosolini (Sicilia)
  • la fava cottoia di Modica (Sicilia)
  • la fava larga di Leonforte (Sicilia)
  • la pesca nel sacchetto (Sicilia)
  • l’albicocca di Scillato (Sicilia)
     
Foto derivata da questa foto
Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Blog di ricette di cucina ed itinerari gastronomici - missione cucina non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Ti è piaciuta questa pagina?
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Aggiungi un Commento

Locali attrezzati