Ricetta Zuppa di pollo del Tarlati

Zuppa di pollo del Tarlati

Tipologia di Cottura

ai fornelli

Ricetta Tipica Regionale

Toscana

Località

Arezzo

Difficoltà

Media

Economicità

€€

Ingredienti

  • 1 pollo o 1 gallina
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 foglie di alloro
  • 3 chiodi di garofano
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 200 ml panna da cucina

La preparazione

Rispetto alla maggioranza delle zuppe toscane, questa ha la particolarità di avere come ingrediente principale la carne, sia pollo che gallina o fagianella, che la rende così analoga alla specialità francese come la “Soupe à la reine”. La zuppa di pollo del Tarlati ha origine con il vescovo aretino Guido Tarlati del 1300, scomunicato poi, a cui ogni anno l'Associazione cuochi di Arezzo rende omaggio con un Premio a lui intitolato. Si prepara cominciando a pulire il pollo, per poi insaporirlo con sale e spezie, racchiuse in un sacchetto di garza e poste all'interno. Nel frattempo mettete a bollire l’acqua in una pentola con una parte degli odori per poi immergervi il pollo.

Tritate finemente la parte restante degli odori e metteteli a rosolare in una casseruola con le due foglie di alloro che saranno in seguito tolte. Quando il pollo è cotto, toglietelo dal brodo ottenuto e disossatelo. Tagliate il petto a strisce sottili, mentre il resto della carne va tritata finemente nel mortaio e messa nel soffritto a insaporire, bagnandola con il vino bianco. Pestate poi la carne nel mortaio o tritatela con il mixer. Fate sciogliere il burro in una casseruola, unite la farina e formate una cremina, allungate con il brodo addensandola. Aggiungete la carne tritata e cuocete per un po'. Alla fine versateci la panna. Friggete le fette di pane nell’olio, oppure tostatele, e disponetene una in ciascun piatto dove sopra metterete il petto di pollo tagliato a filetti e la crema di pollo. Servitela ben calda e, per chi vuole, spolverizzatela con un po' di parmigiano grattugiato. Accompagnate la zuppa, se gradite, con un calice di buon vino rosso naturalmente toscano!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. Blog di ricette di cucina ed itinerari gastronomici - missione cucina non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.

Ti è piaciuta questa pagina?
Esprimi il tuo giudizio via Social Network

Aggiungi un Commento

Locali attrezzati